skip to Main Content
Cima Lepri

Cima Lepri da Macchie Piane

Oggi vi portiamo nuovamente sui Monti della Laga. Dopo l’escursione sul Monte Gorzano, decidiamo di raggiungere la seconda vetta più alta di questa catena montuosa: Cima Lepri (2444 m).

Monti della Laga
Monti della Laga

 

Per fare questa escursione bisogna raggiungere la località Macchie Piane nel comune di Amatrice, precisamente nella frazione di Sant’Angelo. Una lunga e tortuosa strada asfaltata in mezzo al bosco, ci conduce al punto di partenza, dove è possibile lasciare la macchina. Le indicazioni per cominciare il sentiero sono ben evidenti, il primo tratto di cammino costeggia una faggeta per poi alzarsi e lasciare il posto soltanto ai prati erbosi.

Sentiero per Cima Lepri
Sentiero per Cima Lepri

 

La mulattiera costeggia tutta la circonferenza di Pizzo di Sevo (2419 m), la terza cima più alta dei Monti della Laga, lungo il così detto Tracciolino D’Annibale. La leggenda narra che Annibale attraversò questi monti con i suoi elefanti per raggiungere la parte adriatica della nostra penisola dopo la battaglia sul lago Trasimeno.

Pizzo di Sevo
Pizzo di Sevo

 

Il sole comincia a colorare lentamente le montagne, Pizzo di Sevo sopra di noi e Cima Lepri davanti il nostro orizzonte che viene, piano piano, immersa dalla luce mattutina. Il trekking continua fino ad arrivare alla Sella di Pizzo di Sevo, nota come Valico D’Annibale.

Le prime luci del mattino
Le prime luci del mattino

 

Incontriamo un bivio, alla nostra sinistra il sentiero che conduce a Pizzo di Sevo, sulla destra quello che ci porta verso Cima Lepri. La salita conduce velocemente ad un pezzo di cresta e il percorso, caratterizzato sempre dalla presenza dei prati erbosi, comincia a mostrare qualche tratto di roccia.

I Monti Sibillini sullo sfondo
I Monti Sibillini sullo sfondo

 

Raggiungiamo la sommità di Cima Lepri e lo scenario che si apre davanti ai nostri occhi è immenso: Le montagne del Massiccio Del Gran Sassosullo sfondo, le più importanti vette dei Monti della Laga. Il Monte Gorzano, Pizzo di Moscioe Pizzo di Sevo. Dietro quest’ultimo monte svettano i Monti Sibillinicon l’imponente e dolomitico Monte Vettore.

 

“Cos’è l’uomo in confronto alla montagna?

Semplicemente nulla, fin quando non decide

di raggiungerne la vetta.

La montagna è da sempre considerata

un luogo sacro,

dalle alte cime si può comprendere meglio questo concetto.

Gli orizzonti divengono più raggiungibili,

il macigno sulla schiena si alleggerisce,

sembra di toccare il mondo e di sentirsi onnipotenti.

Avvicinandosi alla volta celeste

dimora dei divini.” 

Cima Lepri
Cima Lepri

 

Rimaniamo su Cima Lepri a fantasticare un pochino, la strada del ritorno è la stessa che abbiamo percorso all’andata e torniamo a Macchie Piane. I Monti della Laga hanno un fascino unico e diverso da tutti gli altri monti degli Appennini.

 

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back To Top
×Close search
Cerca

Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza di navigazione possibile. Accettando i cookie ne confermi l'utilizzo su questo sito web.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

Per utilizzare questo sito web usiamo i seguenti cookie tecnici necessari: %s.
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi