skip to Main Content
Canale Centrale Del Terminillo

Canale Centrale del Terminillo dal Rifugio Sebastiani

La prima uscita invernale di questo 2022 la celebriamo con un grande classico dell’Appennino Centrale, il Canale Centrale del Terminillo. Raggiungiamo il Rifugio Sebastiani (1820 m), parcheggiamo la macchina e iniziamo la nostra ascesa.

Avvicinamento al Canale Centrale
Avvicinamento al Canale Centrale

 

È mattina presto, il sole comincia a colorare tiepidamente la neve. Dall’inizio del percorso è possibile vedere distintamente il canale da percorrere. L’avvicinamento all’imbocco del canale è molto rapido. Superata la prima gobba, la salita comincia a farsi sempre più insistente. Mettiamo i ramponi e il sole comincia a scaldare le pareti rocciose e innevate delle montagne.

Albe Ghiacciate
Albe Ghiacciate

 

La neve è perfetta, la progressione con ramponi e piccozza è un piacere. Seguitiamo senza soste ed entriamo nel vivo del canale, ancora ombreggiato. Le pendenze variano dai 40 ai 45°.

Alba sul Terminillo
Alba sul Terminillo

 

Il tratto iniziale è il più bello, le pareti del canale si stringono, roccia e neve creano dei contrasti che fanno brillare gli occhi. La luce è ancora calda, ci giriamo per mirare il paesaggio. È come se le rocce creassero una cornice sugli Appennini, in particolare sul Massiccio del Gran Sasso.

Massiccio del Terminillo
Massiccio del Terminillo

 

Soltanto all’uscita della Centrale del Terminillo, le pendenze toccano i 50°. Le superiamo fino ad intercettare la cresta e dopo qualche passo raggiungiamo la vetta del Monte Terminillo (2216 m).

Canale Centrale del Terminillo
Canale Centrale del Terminillo

 

Il vento comincia a soffiare, non sono più protetto dalla roccia della via centrale. Gli scenari, che posso godere da questa vetta, hanno un qualcosa d’interminabile. I Monti Sibillini, i Monti della Laga e il Massiccio del Gran Sasso sono gli attori indiscussi di questa appenninica visione. Tutti rigorosamente celati nel silenzio dell’Inverno. Questa stagione ha il potere di coprire le alte cime di strati di neve, di ghiaccio, di elegante bellezza. Risalendo roccia, neve e ghiaccio, ritrovo quell’affascinante energia, che rende elettricità l’aria e colora l’animo mio di Estate.

Vetta Terminillo
Vetta Terminillo

 

Decidiamo di scendere dal Terminillo percorrendo la Via Normale, in breve tempo raggiungiamo nuovamente il Rifugio Sebastiani lasciandoci alle spalle le cime di queste montagne.

 

 

 

 

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back To Top
×Close search
Cerca

Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza di navigazione possibile. Accettando i cookie ne confermi l'utilizzo su questo sito web.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

Per utilizzare questo sito web usiamo i seguenti cookie tecnici necessari: %s.
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi