skip to Main Content
Gran Paradiso

Gran Paradiso via normale per il Rifugio Vittorio Emanuele II

Finalmente, la tappa tanto attesa di questo viaggio in Valle D’Aosta. L’ascesa del Gran Paradiso (4061 m).

Gran Paradiso
Gran Paradiso

 

Partiamo dalla località di Pont Valsavaranche (1960 m) nel tardo pomeriggio, percorriamo una comoda mulattiera che ci porta direttamente, in circa due ore di cammino, al Rifugio Vittorio Emanuele II (2732 m), dove ci fermiamo per la notte.

Rifugio Vittorio Emanuele
Rifugio Vittorio Emanuele

 

Il rifugio è stupendo, posto nel cuore del Parco Nazionale del Gran Paradiso, ai piedi del Ciarforon (3642 m) e della Becca di Monciair (3544 m). Dal rifugio è possibile mirare le bellissime pareti nord di queste imponenti montagne. Proprio sotto il rifugio c’è un piccolo laghetto, nelle sue gelide acque si specchiano queste montagne e ci soffermiamo a mirarle nell’ora dell’imbrunire. Fino a quando gli ultimi raggi caldi del sole lasciano il posto alla luce del crepuscolo. Qualche stambecco appare e abbellisce questi paesaggi alpini legati indissolubilmente alla magia della roccia e alla purezza del ghiaccio.

Le montagne che si specchiano
Le montagne che si specchiano

 

Ci svegliamo alle 04:00 del mattino e dopo la colazione con il chiarore delle stelle e delle luci frontali ci mettiamo in cammino per continuare la nostra ascesa. Le persone davanti a noi in fila con le loro luci, nel buio della notte, creano un’atmosfera calda e confortante. Arriviamo in prossimità del ghiacciaio, ci armiamo di ramponi e ci leghiamo in cordata. Le luci del crepuscolo rischiarano i paesaggi circostanti e finalmente affondiamo le punte dei ramponi nel ghiaccio, una delle sensazioni più belle che esistano!

La Grivola
La Grivola

 

Iniziamo la lunga ascesa su ghiaccio seguendo le tracce e gli omini di pietra, le pendenze non sono eccessive e, salvo che non si voglia affrontare qualche pettata dritto per dritto, non abbiamo il bisogno di utilizzare la piccozza. Risaliamo una lunga rampa di ghiaccio fino a portarci nel vivo del percorso, una lunga dorsale denominata Schiena d’Asino.

Becca di Montcorvè
Becca di Montcorvè

 

Procediamo fino a portarci sotto la Becca di Montcorvè (3875 m). per me il tratto più belo dell’itinerario.

emanuelelabanca89
emanuelelabanca89

 

Muri di ghiaccio si ergono al di sopra delle rocce, e rocce si ergono al di sopra di muri di ghiaccio. L’infinita eleganza di un ghiacciaio va ricercata nel suo elemento primario, l’acqua. Accumulata nel corso dei tempi sotto forma di purissimi cristalli. È rimasta dormiente a sognare sulle pendici di questa montagna, inventando delle vere e proprie sculture di imponente bellezza. Il sonno profondo di questi ghiacciai si è trasformato in un dormiveglia che cercano pace ritirandosi sempre più in alto. Sognare è diventato sempre più difficile. Sarà per questo motivo che anche io, come i ghiacci, ho il desiderio di spingermi sempre più in alto, alla ricerca della mia pace.

Muri di Ghiaccio
Muri di Ghiaccio

 

La cima è sopra di noi, la puntiamo in direzione nord e cominciamo l’ultimo tratto della nostra ascesa fino ad arrivare sotto la cresta di roccia che si eleva dai ghiacci. Alcuni passaggi di roccia ci separano dal raggiungimento di questa splendida cima sopra i 4000 m di altezza. Raggiunta la vetta della montagna e la sua madonnina, i paesaggi sono interminabili. Il Monte Rosa, Il Cervino, il Grand Combin e la prossima avventura sopra i 4000 m del 2022, il Monte Bianco.

Dalla cima del Gran Paradiso
Dalla cima del Gran Paradiso

 

Per il ritorno percorriamo la cresta rocciosa dall’altro lato, alcuni passaggi sono molto esposti anche se facili, e affacciano direttamente sul Ghiacciaio della Tribolazione.

Discesa Gran Paradiso
Discesa Gran Paradiso

 

Scesi dalle rocce e tornati sul ghiaccio percorriamo la stessa strada dell’andata fino al Rifugio Vittorio Emanuele II e successivamente fino a Pont Valsavaranche.

 

 

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top
×Close search
Cerca

Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza di navigazione possibile. Accettando i cookie ne confermi l'utilizzo su questo sito web.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

Per utilizzare questo sito web usiamo i seguenti cookie tecnici necessari: %s.
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi